domenica, novembre 20, 2005

 

Meglio Tabucchi
Quanti sono i blog che sostengono, con uno spettacolare banner à la matrix, la rielezione - rielezione - di Carlo Azeglio Ciampi a Presidente della Repubblica? Non credo sia uno scherzo, perciò stupisce non poco che molti, anche stimabili, blogger auspichino che questa carica venga ricoperta da un individuo di ottantasei - ottantasei - anni l'anno prossimo, tanto ambiguo e forse per questo così amato; chi più dell'incensatissimo attuale presidente meriterebbe di essere citato nell'indimenticabile rubrica di Giuseppe Genna "Gli intoccabili"?
C.A.C. da azionista (del Partito d'Azione) ad azionista, in quanto ministro del tesoro, della Telecom durante gli affari con Milosevic, dà ulteriore prova di zeligismo durante un settennato gonfio di retorica, in cui si fa moderatore di leggi incostituzionali (ma non troppo) e simbolo di un'Italia - "l'Italia di Ciampi"? - soi-disant moralmente e antropoligicamente superiore, e tuttavia ammiccante coi ragazzi di Salò, favorevole alla cancellazione del divieto di vendere armi alla Cina, sempre col potere di grazia nella penna, stretto dalla differenza che passa tra Presidente della Repubblica e Presidenza della Repubblica. Un'Italia dai confini così sfumati da escludere solo il folklore leghista e poco altro; un obiettivo, la rielezione di C.A.C., in linea con le voglie di grosse koalizioni.
Meglio Tabucchi.
Comments:
Meglio Pertini, anche in contumacia.

 

speriamo non lo rieleggano... solo che rimane un problema: chi mettere al suo posto?

aa

 

Dice poco aa.
Chiamato in causa rispondo. Teniamo ben presente quale sia il ruolo del Presidente della Repubblica e quali siano le condizioni politiche attuali.
Per il centrodestra è la migliore ipotesi possibile, visti i pronostici elettorali. Non per il centrosinistra che si capisce scalpiti un po' dalla voglia di occupare tutte le cariche possibili.
Proprio per questo è ancora una volta meglio un Ciampi che in questi 7 anni ha ben svolto il ruolo di arbitro e garante.
Vero che la sua età sia un handicap, ma confesso che mi piace pensare al Presidente della Repubblica come al "nonno" d'Italia. L'azione, quella sì, ai giovani, a Palazzo Chigi. Anche perché due giovani Presidenti forse entrerebbero troppo in competizione.
Il Quirinale non è un colle di politica, è un colle di bandiera. E la bandiera ha una sua retorica.
Detto questo la nostra iniziativa muove da una simpatia, non potrebbe essere altro, dando già quasi per buona l'indisponibilità di Ciampi stesso ad una rielezione.
Infine, per quanto riguarda la voglia di grosse koalizioni, per quanto mi riguarda personalmente, dico sì, sospettando che sia l'unica possibilità per la politica italiana per lavorare per uno scopo e non per un interesse.
Perché sono troppe le anomalie che zavorrano il salto di cui avremmo necessità: Bossi e Berlusconi da una parte, Bertinotti e la sinistra radicale dall'altra, che però sono vitali ai due rispettivi poli per governare.
Forse solo tagliando le ali potremmo volare. Certo il problema è più profondo: per quante fini geometrie si possano tracciare, senza una buona politica, senza buoni politici è tutto inutile.

 

beh, sai come si dice? Nel paese dei ciechi il re è quello con un occhio solo... Ciampi non è poi tanto male, dai.

Grazie della citazione e della visita.

NdA

 

Personalmente non sostengo la rielezione di Ciampi.
Non sono soddisfatta del suo operato in questi anni e la sua moral suasion mi è parsa alquanto inefficace.

Comunque il centrodestra punta all'elezione di Berlusconi.
Fini e Casini sono i primi ad augurarselo.

 

Domiziano, e se facessimo diderot presidente della repubblica?
no pensavo fosse rutelliano! :)

 

il tabucchi di piccoli equivoci, donna di porto pim, volatili del beato angelico?
saluti
mel

 

Ciampi no però la piazza offre ben poco. Secondo me Berlusconi punta al Quirinale, con Fini Presidente del Consiglio. Sai che bello!
Eppure non mi viene in mente una figura autorevole da candidare al Colle. Sarà che non ce ne sono proprio?!
Tagliarsi le ali per una grande coalizione è come tagliarsi il pisellino per far dispiacere alla moglie.

 

Cossutta presidente!
Ciampi? Eccheppalle sto male minore, veramente desolante.
Pannella presidente!
Bobo Craxi!
!

 

Ciampi ha fatto molte cose in questi sette anni.
Tutto ESCLUSO il ruolo di "garante"!
Tra l'altro ancora si sta ad appalla' sul suo diritto o meno a dare la grazia (a Sofri o non a Sofri; a chiunque) senza la firma el ministro della giustizia.
Che uomo !!!

 

a me basta che non mi piazzano un similScalfaro, poi ho poche pretese

www.francesconardi.it

 

Mel: solo e soltanto quel Tabucchi lì, e in ogni caso al massimo come Direttore di qualche Istituto di cultura defilato, tipo Trinidad e Tobago o Vietnam (non in luoghi strategici, comunque).

Ciampi in pensione, al Quirinale Enrico Letta o Gianni Letta o Sottiletta, la favolosa sorellina di Ricky Cunningham - e, a proposito: cosa prende Ron Howard per rovinarsi a quel modo? Pare il bisnonno di se medesimo.

 

silvio, neanche notturno indiano?
intanto tra quei tre opto per sottiletta.

 

Mah, Notturno indiano, come sempre, meglio il film del libro, che è peraltro ancora leggibile. Ma non vale Sottiletta, beninteso e a scanso d'equivoci, nevvero, neh.

 

non sapevo del film.
(il tabucchi del post era quello anticiampiano, tanto per proseguire stancamente la serie di titoli "meglio+(nome di scrittore)").

 

io voglio kossiga. rieleggiamo kossiga cristo bono. quanti anni ha? 170? kossiga è l'ideale. o lui o cirino pomicino. per quanto andreotti sia una prospettiva affascinante. in funzione antigrilliana, almeno. olè.

 

dott. prof. sbroccatelli, il pertini di pazienza?

domiziano, sicuro che estremismo ed estremità coincidano?

nom d'art, prego.

undine, vero.

montecristo, vero.

francesconardi, sicuro: il prossimo presidente deve provare di aver sempre apprezzato "la dolce vita"...

livefast vuole kossiga, sul blog sestaluna si sostiene la candidatura di annamaria franzoni: chi volete come presidente della repubblica?
sottiletta ha già due voti.

 

Al voto mio per Sottiletta si aggiunge quello di mio fratello e del di lui ombrello, quindi siamo a 4. Magari chiedo in giornata a M. Onofri, che vale doppio perché scrive sia sul Diario sia sull'Indice. Vedete voi. Kossighin deve condurre Domenica in o presentare il Festival 2007.

 

"l'uomo che scambiò il voto del suo ombrello"?
ci sarà gente, poi, il cui voto vale quadruplo, se non di più.
doppia conduzione per il festival 2007: cossiga più toni negri. valletta adriana faranda.

 

Toni Negri: in galera!
Adriana Farandola: in galera!
(altre stagioni politiche, il Bracardi d'antan [appunto]).

 

Meglio di nuovo Scalfaro, che è sempre in forma...

 

sottiletta. io preferivo le gemelle
mel

 

Le gemelle erano zòzze, Sottiletta tenerissima e ingenua (però forse alla fine si sposa e s'ammucchia col marito. Mi pare, eh).

 

mancherebbe il quorum ma vince lo stesso sottiletta, primo presidente donna e primo presidente formaggio (nonchè candidato dei blogger [:D]).
intanto le gemelle (chi sono?) chiedono di invalidare le elezioni.

 

Posta un commento

<< Home