domenica, luglio 31, 2005

 

STAMPA E REGGIME/2
La rassegna stampa di Diderot blog


Colpaccio di Gianluigi Paragone: per tutto agosto David Foster Wallace sarà in Italia, anzi in Padania, in un tour del quale riporterà le impressioni sul quotidiano della Lega nord insieme alle interviste ad alcuni esponenti del partito.

Dopo William Wallace un altro W. nell'olimpo dei miti leghisti. "La solita sinistra ci accusa di essere ignoranti, in realtà seguiamo Wallace da La scopa del sistema mentre lui è sempre stato interessato al nostro modo di fare politica spiega un giovane militante. Grande appassionato di DFW è Maroni: "Avete visto la mole dei suoi libri? Il ragazzo ha voglia di lavorare!". Il romanzo preferito da Castelli è Infinite jest, "potrebbe essere il titolo della riforma della giustizia" confessa sorridendo il ministro.

Gli articoli saranno raccolti in "Interminabili interviste con uomini schifosi", in uscita il 30 settembre per i tipi Minimum fax. Pagine: 976.
(La puntata precendente di STAMPA E REGGIME è qua).
Comments:
proprio ieri notte sul blog è passato un estimatore di Wallace, è uno di quegli autori che mi lascio lì, perchè so che mi diranno qualcosa di interessante, allora nei momenti di magra intellettiva vai, li compri, li leggi e stai meglio, vi chiedo scusa per l'esposizione di questa versione terapica della lettura;
non vedo l'ora che esca il libro di Wallace per la minimumfax,
ma è vero che la prefazione del testo è un'intervista di Calderoli a Wallace incentrata sull'opportunità di non utilizzare più i numeri arabi sui listini di borsa che vengono pubblicati sulla Padania, sostituendo l'antico sistema con il molto più pratico codice binario ?
;-)

Saluti a te/voi
Giorgio Tesen

 

può darsi, la matematica come al solito avrà molto spazio. il titolo lascia intendere che sarà nuovamente esplorato il concetto di infinito.

 

Gentile Diderot, stai diventando uno dei miei lettori più assidui, non chè più prolifici di commenti.
Me ne rallegro. Ti invito a passare a leggere smeerchblog sempre più spesso.
Ho letto qualche tuo post (gli ultimi) faccio fatica a distinguere il serio dal faceto. Credo che sia un bene. Così come faccio fatica a discernere il tuo credo politico. Credo sia un bene anche quello.

 

sto -battendomi- contro l''AIE (associazione editori italiani) per ottenere la commercializzazione di tutte le novità editoriali in formato digitale e scaricabili dalla rete.
Non avresti qualche suggerimento?

 

Posta un commento

<< Home